Extra

Frankenstein intervistato da Telmo Pievani: 29 gennaio ore 18.00 WEGIL Trastevere

939
CONDIVIDI

Lunedì 29 gennaio 2018 ore 18.00,

WEGIL Largo Ascianghi 5 – Roma

Telmo Pievani incontra Frankenstein o meglio la Creatura (Tommaso Ragno)

A duecento anni dalla sua prima apparizione Frankenstein, o meglio la sua Creatura, si sottopone non troppo pazientemente alle domande di un filosofo della scienza interessato a conoscere i segreti su come resuscitare la vita animale. In un remoto arcipelago artico che nasconde una sorta di arca di Noè del XXI secolo, il mostro più famoso del mondo, dopo le tante interpretazioni semiserie del suo personaggio, simbolo di una scienza che si spaventa delle sue possibilità più ardite, vorrebbe per una volta sottrarsi agli stereotipi. Mosso da curiosità assai umana, vuole sapere se l’avventura che lo ha assemblato al mondo sia “contro-natura”, imparare i segreti del Dna e capire finalmente a quale Darwin votarsi (se è vero che fu il nonno di Charles, con fama di galvanizzatore di lombrichi, a ispirare la giovane autrice del suo romanzo, Mary Shelley).

 

—————————————-

 

Telmo Pievani (1970) è Ordinario presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli studi di Padova, dove ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche. Filosofo e storico della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, è autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali nel campo della filosofia della scienza (elenco completo delle 226 pubblicazioni su banca dati Cineca) fra le quali: Homo sapiens e altre catastrofi (Meltemi, 2002); Creazione senza Dio (Einaudi, 2006); Nati per credere (Codice Edizioni, 2008, con V. Girotto e G. Vallortigara); La vita inaspettata (Raffaello Cortina Editore, 2011); Homo sapiens. La grande storia della diversità umana (Codice Edizioni, 2011, con L.L. Cavalli Sforza); Introduzione a Darwin (Laterza, 2012); La fine del mondo. Guida per apocalittici perplessi (Il Mulino, 2012); Libertà di migrare (Einaudi, 2016, con V. Calzolaio); Come saremo. Storie di umanità tecnologicamente modificata (Codice Edizioni, 2016, con L. De Biase). Direttore del portale Pikaia, ha organizzato importanti Mostre scientifiche internazionali. Collabora a programmi radiofonici per la RAI (“Wikiradio”) e Radio24 (“Terra in Vista!). Insieme alla Banda Osiris e a Federico Taddia è autore di progetti teatrali e musicali a tema scientifico, come “Finalmente il Finimondo!” (2012) e “Il maschio è inutile” (2015). Collabora con Il Corriere della Sera e con le riviste Le Scienze, Micromega e L’Indice dei Libri.

Tommaso Ragno ha interpretato innumerevoli ruoli tra cinema e teatro, lavorando con registi come Luca Ronconi e Carlo Cecchi, ma anche come Niccolò Ammaniti (di cui interpreta uno dei protagonisti della nuova serie in preparazione) e ha dato, tra le tante avventure radiofoniche, corpo e soprattutto voce al romanzo di Mary Shelley in una lettura memorabile per la trasmissione Ad alta voce, oltre essere proprio in questi giorni in onda come protagonista di Frankenstein Serial, narrazione sonora ad episodi (Radio3 Scienza).

 

CONDIVIDI