ABC Scuole

“GiUSTO” per Amatrice. Con gli studenti per la cultura e il patrimonio

163
CONDIVIDI

 

È Amatrice il luogo scelto per il secondo appuntamento di “Progetto GiUSTO – Cultura e gusto, il nostro patrimonio”, una nuova iniziativa promossa dalla Regione Lazio-Progetti Speciali in collaborazione con Arsial e curato dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura che racconta alle nuove generazioni, in particolare agli studenti degli Istituti Scolastici Superiori, la relazione tra il patrimonio artistico e quello gastronomico della Regione, tra cucina e solidarietà. Una lettura originale dei temi del gusto che si snoda in un percorso formativo, come dice il titolo, decisamente GiUSTO.

Il 28 marzo presso il Centro Culturale di Amatrice, città dall’antica tradizione gastronomica, racconteranno a circa 150 studenti le loro esperienze professionali: Cristina Bowerman – chef stellata, Presidente dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto e vincitrice di vari premi  e Yari Selvetella, giornalista e scrittore, collabora con vari programmi della Rai, per cui si occupa di cronaca e cultura.

Parteciperà all’incontro Laura Delli Colli, presidente dei Giornalisti Cinematografici Italiani, alla guida della Festa del Cinema e autrice del libro ‘Pane, film e fantasia. Il gusto del cinema italiano’. Da molti anni impegnata nel racconto del cinema come cronista, Laura Delli Colli è anche un’appassionata di cucina e, per questo motivo, ha inaugurato da tempo un fortunato filone di inchiesta e approfondimento su questo tema.

Saranno presenti: Antonio Rosati, Presidente di Arsial, Giovanna Pugliese, Progetti Speciali della Regione Lazio, Filippo Palombini, Sindaco di Amatrice

Lo scambio di vedute tra i protagonisti della giornata porrà l’accento sulle ragioni del luogo prescelto e sull’attaccamento al territorio di origine che si esprime attraverso il gusto e le scelte culinarie. Una giornata, in un territorio duramente colpito dal terremoto, che vuole raccontare e far riflettere i ragazzi sull’importanza della solidarietà, del confronto con l’altro e del rispetto dei nostri territori.

Al termine dell’appuntamento, i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Amatrice con la supervisione della chef Cristina Bowerman, cucineranno e faranno degustare a tutti i presenti l’Amatriciana, il piatto tipico della città apprezzato in tutto il mondo.

Nell’ambito del Progetto GiUSTO, gli studenti delle scuole superiori hanno avuto già modo di confrontarsi con il film Perfetti Sconosciuti che ha affrontato il tema della tavola intesa come momento di convivialità e condivisione delle esperienze e delle emozioni. Dopo Amatrice, il prossimo appuntamento, nel mese di aprile, sarà la volta del film Le fate Ignoranti (2001) di Ferzan Özpetek: la complessità dei rapporti umani viene raccontata attraverso la tavola e il cibo diventa espressione di bellezza, condivisione e ossessione.

IL PERCORSO FORMATIVO

Il progetto GiUSTO a cui hanno aderito circa 1500 studenti e 74 docenti, si snoda lungo una serie di appuntamenti che va da febbraio ad aprile, nel corso dei quali gli studenti degli Istituti Superiori incontrano attori, registi, scrittori e chef che raccontano la propria visione del rapporto tra cibo e arte. L’iter progettuale culminerà con un grande evento finale che si terrà il 7 maggio presso lo spazio WeGil a Roma.

IL CONTEST E I CANALI SOCIAL

Giusto lancia un concorso di idee a cui tutti i ragazzi sono chiamati a partecipare, per dare spazio alla creatività e valorizzare le proprie idee. Una call to action, attraverso la quale gli studenti degli Istituti Superiori, utilizzando diverse modalità espressive (video, foto, illustrazioni, etc.), danno forma ai propri progetti, ispirandosi alle esperienze affrontate durante gli incontri dal vivo.
Il concorso prevede l’assegnazione di tre premi:

Miglior Pratica Contro lo Spreco: gli studenti, attraverso un lavoro collettivo coordinato anche dagli insegnanti coinvolti nel progetto, raccontano azioni pratiche di solidarietà e idee virtuose per contrastare lo spreco alimentare;

Miglior Racconto Social, i ragazzi sono chiamati a produrre un contenuto ad hoc per raccontare sui social il rapporto tra gusto, etica, creatività e socialità;
Miglior Menu Giusto, gli studenti degli Istituti Alberghieri devono realizzare un menu a tema ispirato agli argomenti trattati nel corso del progetto Giusto.