Evidenza

Weekend del 17 e 18, 24 e 25 ottobre

27
CONDIVIDI

Al via le Giornata FAI d’Autunno, quattro giorni per riscoprire la bellezza del patrimonio storico e artistico italiano e sostenere la missione del Fondo Ambiente Italiano. I Gruppi FAI Giovani, promotori dell’evento, racconteranno mille luoghi straordinari del nostro Paese seguendo le orme di Giulia Maria Crespi – la fondatrice del FAI scomparsa lo scorso luglio – a cui è dedicata questa edizione.

Quest’anno i weekend saranno due – sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 – per recuperare il fine settimana del FAI saltato in primavera a causa del lockdown. Dopo il successo ottenuto lo scorso giugno dalle Giornate FAI all’aperto, le Giornate FAI d’Autunno vogliono dimostrare che è possibile far convivere la riscoperta del patrimonio italiano con le misure di sicurezza, affrontando questo periodo con ancor più energia, impegno, positività ed entusiasmo.

Gruppi FAI Giovani scenderanno in piazza per accompagnare il pubblico nella scoperta di luoghi solitamente inaccessibili poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni. Mille aperture in 400 città italiane: storiche dimore signorili, castelli, giardini, parchi, sedi istituzionali, chiese, borghi, collezioni private e tante altre preziosità solitamente riservate agli addetti ai lavori, svelate attraverso punti di vista insoliti e racconti che meraviglieranno i visitatori, soddisfacendo la loro curiosità.

“Con questa iniziativa – ha affermato il Ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini – il Fai continua a indicare un percorso che è importante seguire, soprattutto quando il turismo, passata la pandemia, tornerà più impetuoso di prima”. Come spiegano i promotori, partecipare alle Giornate FAI d’Autunno 2020 “vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del nostro Paese e ‘toccare con mano’ ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione; vuol dire soprattutto sostenere la missione del FAI in un momento particolarmente delicato”.

Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI con una donazione libera – del valore minimo di 3 euro – e iscriversi al FAI online prima dell’evento, oppure nelle diverse piazze d’Italia durante i 2 weekend. L’iscrizione garantisce l’accesso alle aperture riservate agli iscritti FAI.

La prenotazione online, anche se non obbligatoria, è consigliata su www.giornatefai.iti posti saranno limitati per rispettare le misure di sicurezza. Sul sito Fai è possibile consultare il programma e l’elenco dei luoghi visitabili.

CONDIVIDI