ABC Scuole Cinema&Storia
423
CONDIVIDI

La Regione Lazio è da sempre una presenza fissa alla Rome Maker Faire European edition, e anche quest’anno partecipa alla kermesse, seppur in presenza virtuale, con una serie importante di appuntamenti per promuovere l’ecosistema maker del Lazio.

Maker Faire è infatti non solo una straordinaria vetrina internazionale ma anche un’occasione straordinaria per fare sistema sul territorio e mettere in connessione la rete regionale degli hub dell’innovazione: i FabLab presenti negli Spazi Attivi di Lazio Innova a Roma, Ferentino, Bracciano, Latina, Viterbo, Zagarolo, Rieti, e Colleferro con la creatività e le idee di maker, creativi, innovatori e startup del Lazio.

nello stand virtuale della Regione Lazio saranno presenti i migliori prototipi realizzati nel corso dell’iniziativa “Aspettando Maker Faire” e della “Maker Faire Academy”, realizzati in queste settimane da Maker Faire Rome – The European Edition e Lazio Innova, con il supporto tecnico di Laboratori Aperti di Forlì e che rientra tra le iniziative del PID – Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Roma.

Durante gli 8 seminari on line di “Maker Faire Academy” (“Tecnologie per l’economia del mare”, “Biomateriali e economia circolare in ottica diy”, “Processi e tecnologie per una manifattura 4.0 nel settore tessile e moda”, “Mould Making: tecnologie di stampa e produzione”, “IoT e monitoraggio ambientale”, “Stampa 3D della ceramica”, “Virtual Tour e QR Code per il turismo e la cultura digitale”, “Bioedilizia e nuovi materiali sostenibili”) sono stati presentati i temi oggetto delle singole Faber School, percorsi formativi specifici che consentono a maker, startup e studenti di acquisire le competenze di base nell’ambito della catena produttiva del Digital Manufacturing per la progettazione e la prototipazione dei loro prodotti. Ora si apre per loro la vetrina più importante della Maker Faire.

“Con la nostra presenza a Maker Faire – dichiara Paolo Orneli, assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-up e Innovazione della Regione Lazio – vogliamo contribuire a consolidare il grande sistema regionale dell’innovazione e a rafforzare la strategia per la sostenibilità ambientale del nostro territorio con le buone idee dei maker che uniscono ricerca e mondo della produzione”.

CONDIVIDI