Extra
54
CONDIVIDI

Roma Lazio Film Commission partecipa alla 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dal 1 all’11 Settembre con attività e iniziative per il settore audiovisivo. Per lo sviluppo della coproduzione continua la collaborazione in occasione dei festival internazionali con EPC European Producer’s Club, il network internazionale dei produttori di cinema e TV, con un incontro per illustrare le potenzialità del territorio laziale, le location e i fondi della Regione Lazio a sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Sabato 4 settembre alle ore 16.00 si terrà la presentazione “LAZIO TERRA DI CINEMA – LA REGIONE LAZIO PER IL CINEMA E L’AUDIOVISIVO”, negli spazi dell’Italian Pavilion, presso l’Hotel Excelsior, incontro dedicato ad illustrare le iniziative della Regione Lazio a sostegno del settore con focus sui Fondi regionali. L’incontro sarà moderato da Enrico Magrelli e vedrà la partecipazione di rappresentanti del settore produttivo, associativo e istituzionale del cinema e dell’audiovisivo. La presentazione sarà anche trasmessa on-line sul sito www.italianpavilion.it.

Roma Lazio Film Commission sostiene, fin dalla sua fondazione il “Premio Lizzani”, premio collaterale della Mostra, quest’anno alla 7ª edizione. Il Premio Lizzani, realizzato da ANAC – Associazione Nazionale Autori Cinematografici, in collaborazione con MiC – Ministero Italiano della Cultura, Roma Lazio Film Commission e Regione Lazio, rappresenta il riconoscimento da parte degli Autori dell’importante ruolo delle sale cinematografiche sul territorio, avamposto di fondamentale importanza per tutto il settore. Il 3 settembre alle ore 16.00 presso lo stand Ente dello Spettacolo sarà consegnato il premio a “Miglior Esercente”.

Roma Lazio Film Commission, sempre attiva per la promozione del territorio laziale e della varietà delle sue risorse culturali, professionali, artistiche e naturalistiche, dà il via con l’Associazione Patriarchi della Natura, alla promozione dei grandi “patriarchi arborei”, veri monumenti della natura, come possibili location per il cinema e l’audiovisivo e come suggestivo patrimonio d’ispirazione per ambientazioni e storie. Il territorio del Lazio vede la presenza di molti alberi secolari, come ad esempio l’Olivo millenario di Palombara Sabina(RM), la Quercia di Patrica (FR) con una età stimata di cinquecento anni, o il Cerro di Amatrice (RI) di oltre seicento anni. Nel protocollo siglato tra l’Associazione Patriarchi della Natura e Roma Lazio Film Commission si dà vita alla mappatura dei patriarchi arborei come location e alla realizzazione di iniziative dedicate a questi alberi straordinari, per una promozione del territorio laziale sempre più capillare e suggestiva e per la difesa dell’ambiente e delle sue risorse.

Sono presenti alla 78a Mostra 14 film supportati dai fondi della Regione Lazio, nelle varie sezioni e rassegne collaterali.

Tre i film presenti nella selezione ufficiale in concorso: “Freaks Out” di Gabriele Mainetti, prodotto da GoonFilms, Lucky Red e Rai Cinema, “Qui rido io” di Mario Martone, una coproduzione Italia – Spagna prodotta da Indigo Film con Rai Cinema in coproduzione con Tornasol, opere realizzate con il sostegno di Lazio Cinema International“Il Buco” di Michelangelo Frammartino, prodotto da Doppio Nodo Double Bind con Rai Cinema con il sostegno del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo.

Nella Selezione ufficiale, Fuori Concorso, troviamo “Ariaferma – The Inner Cage” di Leonardo Di Costanzo, prodotto da Tempesta Film con Rai Cinema, “La scuola cattolica” di Stefano Mordini, prodotto da Warner Bros. Entertainment Italia e Picomedia, opere realizzate con il sostegno del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo, e il film di chiusura “Il bambino nascosto” di Roberto Andò, prodotto da Bibi Film Tv con Rai Cinema, vincitore del Bando Lazio Cinema International.

Nella Sezione Orizzonti, in concorso, “Il paradiso del pavone” di Laura Bispuri, prodotto da Vivo Film con Rai Cinema, Match Factory Productions, vincitore del Bando Lazio Cinema International.

titoli supportati che partecipano alle Giornate degli Autorisono: “Isolation” diretto da Michele Placido, Julia Von Heinz, Olivier Guerpillon, Jaco Van Dormael, Michael Winterbottom, una produzione Notorius Pictures, Tarantula, Maze Pictures, Monofilms, Reposado, Revolution Films, “Una relazione” di Stefano Sardo, prodotto da Ascent Film e Nightswim, in coproduzione con La Onda, in collaborazione con Amazon Exclusive e Rai Cinema, “Caveman” di Tommaso Landucci, prodotto da Doclab in coproduzione con Contrast Film Zurich ,RSI e SRG SSR, “Il Palazzo” di Federica Di Giacomo, prodotto da Dugong Films con Rai Cinema in coproduzione con Mimesis, opere sostenute dal fondo Lazio Cinema International. “Il silenzio grande” di Alessandro Gassmann, prodotto da Paco Cinematografica, Vision Distribution, in collaborazione con Amazon Prime, Sky Cinema, Rai Cinema e “Fellini e l’ombra” di Catherine McGilvray, prodotto da Verdiana in associazione con Istituto Luce – Cinecittà, opere con il sostegno del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo.

Alla SIC – Settimana Internazionale della Critica sarà presente “Mondo Cane – Dogworld” di Alessandro Celli, prodotto da Groenlandia e Minerva con Rai Cinema, con il sostegno del Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo.

Roma Lazio Film Commission sarà presente per la promozione del territorio e delle risorse del Lazio nell’ambito dell’Italian Pavilion con attività in loco e on-line. L’Italian Pavilion è promosso e realizzato dalle istituzioni che si occupano dell’internazionalizzazione del cinema Italiano: Luce-Cinecittà, Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiC, Maeci, ICE e Anica. Partner dell’IP sono: Rai Cinema, AFIC, APA, APE, Centro Sperimentale di Cinematografia, CNA, Europa Creativa Media, Doc.it, Fondazione Cinema per Roma, Fondazione Ente Dello Spettacolo, Giornate degli Autori, Italian Film Commissions, Italian Short Film Center, Italy for Movies, MIA, UNEFA, SNGCI, SNCCI, Cinecittà News, 8 ½.

CONDIVIDI