Evidenza

Ultimi giorni… fino al 13 settembre

21
CONDIVIDI
ULTIMI GIORNI PER RISUONARE:IL PROGRAMMA DAL 10 AL 13 SETTEMBRE
La 16esima edizione di Short Theatre 2021 si avvicina alla conclusione disseminando nella città la sua vibrazione, con un lungo e densissimo weekend di spettacoli, musica e incontri.
 Il Teatro India ha accolto ieri il debutto di Tutto Brucia di Motus – in un’anticipazione della stagione del Teatro di Roma che in questi primi giorni si svolge in collaborazione con Short Theatre 2021 –, oltre che la residenza conclusiva di madalena reversa, che presenta Rømantic Disaster venerdì 10 e sabato 11 alla Pelanda, e la conclusione della 29esima edizione dell’École des Maîtresdomenica 12 settembre. I testi delle/gli alliev_ drammaturgh_ Francesco AlbericiLiv FerracchiatiBrune BazinCecile HupinJean D’AmériqueAdèle GascuelMariana FerreiraRaquel S., sono affidati e messi in scena da Manuela Cherubini/Centro Internazionale La Cometa, Valerio Malorni/Simone AmendolaNiccolò MatcovichLiv FerracchiatiRaffaele BartoliAndrea Dante BenazzoFrancesco AlbericiCaterina Marino/Lorenzo Bruno/Marco Fasciana. Alla Pelanda prosegue la programmazione di performance, incontri, ascolti musicali: oggi i/le cinque dramaturg della seconda edizione Les Cliniques Dramaturgiques incontrano il pubblico, condividendo la loro ricerca sul rapporto tra corpi e drammaturgia condotta nei giorni precedenti. Continua poi la programmazione giornaliera delle Sonorizzazioni, degli incontri di Anticipation of the Night e dei drink di SHORT BARVenerdì 10 sabato 11 Short Theatre esonda nella città, con il rituale collettivo che Amanda Piña / nadaproductions e i/le circa 30 partecipanti al suo laboratorio celebrano a Piazza Testaccio con Frontera / Procesión – Un ritual del agua. Qui intanto il racconto per immagini di Claudia Pajewski. Ci vediamo più tardi a Short Theatre 2021
Questo il programma dal 10 al 13 settembre:
AMANDA PIÑA / NADAPRODUCTIONS
Frontera / Procesión – Un ritual del agua 
Amanda Piña e le sue donne irrompono in Piazza Testaccio con una danza “de Frontera” che ribalta le narrazioni di conquista, intrecciando hip hop, racconto coloniale, pratiche indigene e misticismo in un movimento continuo di lotta all’oppressione e all’espropriazione. Durante i tre giorni passati, Amanda Piña e la sua compagnia hanno incontrato al Teatro India un gruppo di donne provenienti da diverse associazioni del territorio per sperimentare insieme pratiche di movimento legate a questa danza, ribaltandone il senso e trasformandola in uno strumento di re-conquista e autodeterminazione.A luglio, la sartoria sociale Coloriage aveva incontrato Amanda Piña per un momento di scambio e trasmissione di pratiche sartoriali, finalizzato all’ideazione e alla realizzazione di “nahuilla”, gonna di origine preispanica, rivisitata per Roma con una commistione di wax, plastica e paillettes e con sezioni di corolle di fiori, in sostituzione dei simboli religiosi, che verranno indossate dalle partecipanti al progetto nella Frontera / Procesión – Un ritual del agua. 
venerdì 10 – sabato 11 settembre | 18:30 | Piazza Testaccio 
Info
nora chipaumire 
NEHANDA
Per due sere di fila al Teatro Argentina la coreografa e performer nora chipaumireall’interno della cornice di Short Theatre, in co-realizzazione con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale, presenta la prima europea della sua ultima creazione, NEHANDA, progetto performativo in più formati in cui rivoluziona gli stilemi del repertorio operistico occidentale, intrecciandolo con l’immaginario dello Zimbabwe e del Mozambico Centrale.
Concepita come un’opera di teatro musicale, NEHANDA indaga la leggenda di uno spirito potente e che abita solo le donne, venerato dal popolo Shona. Alla fine del XIX secolo, la medium di Nehanda era Charwe Nyakasikana, un’eroica leader rivoluzionaria che organizzò le prime rivolte nella Rhodesia del Sud occupata dai britannici nel 1896-97. Insieme a quattro compagne, fu catturata, e dopo aver ottenuto un processo sommario, giustiziata dai colonizzatori che ordinarono di inviare le sue ossa e il teschio nel Regno Unito.  PROMO SHORT THEATRE!Conserva i tuoi biglietti di Short Theatre 2021: presentandoli in biglietteria alla Pelanda o al Teatro Argentina potrai acquistare un biglietto ridotto per NEHANDA di nora chipaumiredomenica 12 – lunedì 13 settembre | 20:00Teatro Argentina
Biglietti
Qualche approfondimento su questi ultimi giorni alla Pelanda:
madalena reversa
Rømantic Disaster
venerdì 10 settembre | 23:15sabato 11 settembre | 21:00 La Pelanda – Teatro 1madalena reversa è un progetto artistico nato nel 2016 da Maria Alterno Richard Pareschi che a Short Theatre debuttano con la performance Rømantic Disaster, ossimoro
che allude alla complessità irriducibile che connette lo sguardo romantico sulla natura, la constatazione della sua potenza e la devastazione ecologica causata dalle attività umane.Biglietti
OHT | Office for a Human TheatreRompere il Ghiaccio
sabato 11 settembre | 19:00 – 22:30
La Pelanda – Studio 2
OHT | Office for a Human Theatre è il percorso di ricerca del regista e curatore Filippo AndreattaRompere il Ghiaccio è una performance nata a partire dal carteggio dei nonni del regista – Elsa ed Enrico – separati durante il fascismo, come separate dal ghiacciaio Gräfferner erano Italia e Austria: un confine naturale e mobile, oggi in pieno scioglimento.Biglietti
MIGHTY 
dj set 
venerdì 10 settembre | 23:00La Pelanda – Spazio Aperto
CONDIVIDI