ABC Scuole

“Cinema&Storia” e “Cinema&Società”, il 13 maggio la giornata conclusiva

271
CONDIVIDI

Dopo gli appuntamenti di febbraio, marzo e aprile 2019, i Progetti Cinema&Storia e Cinema&Società, promossi da Regione Lazio e Roma Capitale, con ente attuatore Zètema Progetto Cultura, approdano il 13 maggio alla giornata conclusiva in Sala Petrassi all’Auditorium – Parco della Musica di Roma, con una maratona di interventi e premiazioni. A presentare sarà Andrea Delogu con Thony, attrice in Tutti i santi giorni e Momenti di trascurabile felicità, i Mokadelic, autori delle colonne sonore di Gomorra, Sulla mia pelle, Come Dio comanda, Antonella Lattanzi e Leonardo D’Agostini, rispettivamente sceneggiatrice e regista de Il campione e Filippo Nigro, attore in Le Fate Ignoranti e Suburra. Conclude la giornata la musica live dei Malihini, recentemente usciti con l’album di debutto Hopefully, Again con la label londinese Memphis Industries, e il videoremix della vj Giulia Pallotta, punta di diamante della scena visual romana.

Saranno presenti: Albino Ruberti, Capo Gabinetto Regione Lazio, Roberto Cicutto, Presidente di Istituto Luce-Cinecittà, Luciano Sovena, Presidente di Roma Lazio Film Commission, Cristina Priarone, Roma Lazio Film Commission, Francesca Jacobone, Presidente Zetema Progetto Cultura, Giovanna Pugliese, Progetti Speciali Regione Lazio, Lucia Di Cicco, Coordinatore Progetti Scuola ABC.

Un alternarsi di interventi e momenti di spettacolo accompagneranno le premiazioni dei lavori più meritevoli degli studenti degli istituti superiori di Roma e del Lazio che in diversi mesi, grazie ai Progetti Scuola ABC dedicati al cinema, si sono confrontati con imperdibili pellicole, attraverso gli approfondimenti attenti e originali di alcune guide d’eccezione come Franca Leosini, Riccardo Milani, Antonia Truppo e molti altri.

Dalla scena al retro-scena. In occasione della giornata finale di Cinema&Storia e Cinema&Società, sul palco dell’Auditorium verrà presentata agli studenti non solo una staffetta di musica e spettacolo, ma anche una carrellata di vere e proprie figure centrali del cinema, con particolare attenzione a quei professionisti meno noti, che agiscono dietro le quinte ma sono fondamentali per rendere un’opera compiuta e di grande valore.

Con Cinema&Società 2019, i ragazzi hanno potuto apprezzare e approfondire i contenuti di Dogman di Matteo Garrone (2018), di Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani (2017), Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh (2017), Cosa dirà la gente di Iram Haq (2017): quattro storie che raccontano una società in continua evoluzione, uomini e donne che vivono cercando la bellezza nascosta dietro le difficoltà della vita e ci raccontano così un’umanità variegata e complessa che non smette mai di sognare o cercare giustizia. Un’occasione per porre l’attenzione a tematiche che hanno al centro marginalità, devianza, problemi delle alla periferia, diversità fino alle questioni che concernono l’integrazione sociale e culturale:

Con Cinema&Storia, le pellicole scelte sono state L’insulto di Ziad Doueiri, Full Metal Jacket di Stanley Kubrick e Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck: un racconto del Novecento attraverso le grandi opere che hanno portato sul grande schermo la Storia con la S maiuscola oltre alle piccole storie quotidiane attraverso la forza di immagini di accurata documentazione, di poesia visionaria e di potenza  narrativa per contribuire all’approfondimento e fornire spunti di riflessione attraverso parole-chiavecon l’obiettivo di capire meglio quel che siamo diventati oggi e che diventeremo domani, considerando ciò che siamo stati ieri.

Cinema&Storia e Cinema&Società sono promossi dalla Regione Lazio con Roma Capitale, nell’ambito del POR-FSE Lazio 2014 – 2020/Asse III – Istruzione e formazione/Obiettivo specifico 10.1. L’iniziativa è curata dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura con Roma Lazio Film Commission, Giornate degli Autori, Istituto Luce Cinecittà, e il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBAC.

VINCITORI “CINEMA&STORIA” EDIZIONE 2019

Giuria di CINEMA&STORIA 2019: Fabio Ferzetti (critico cinematografico); Cristina Priarone (Roma Lazio Film Commission); Niccolò Stazzi (produttore e sceneggiatore); Maura Cosenza (Istituto Luce Cinecittà); Simona Banchi (Officine Pasolini); Stefania Sebasti (Progetti Speciali Regione Lazio) e Vins Gallico (Progetti Scuola ABC).

Primo Premio (LAPTOP DELL INSPIRON con PROGRAMMA DI MONTAGGIO)

al lavoro

SABAUDIA

della classe 4 A

del LICEO TORQUATO TASSO di ROMA

“per la compattezza del prodotto, per il ritmo e lo stile proprio di una clip di livello professionale e per il testo accattivante che si combina molto bene con la cadenza di immagini. E soprattutto per la capacità nel creare un elastico molto teso ed efficace tra il passato e il presente, dando un quadro di Sabaudia che è ora quella che è perché è stata qualcos’altro in passato. E perché ci aiuta a non dimenticare che, in tempi come questi, ricordare è importantissimo”.

 

Secondo Premio (Canon reflex)

al lavoro

LA LINGUA E LE PAROLE

delle classi 4 E e 5 D

dell’ISTITUTO LUIGI EINAUDI di ROMA

“perché non è scontato, in tempi come questi, dare importanza alle parole pronunciate. E perché il Cinema non è soltanto un testo formato da sillabe e parole, ma è anche un testo formato da immagini e riuscire a decifrarle entrambe è complesso. Il premio viene dato quindi per l’accettazione di una complessità e per una volontà di interpretare, capire e tradurre sia immagini che parole in concetti”.

 

Terzo Premio (GoPro hero7)

al lavoro

I JOKER SIAMO NOI

delle classi 5 Scientifico e 5 Linguistico

dell’ISTITUTO SAN GIUSEPPE DEL CABURLOTTO di ROMA

“per la capacità di rielaborazione di un testo complesso come Full Metal Jacket; per l’abilità nel sovrapporre e ricercare immagini di repertorio a musiche antiche e comunque significative. E soprattutto per averci fatto capire che il grande Cinema, spesso riesce a trasformare alcune affermazioni in domande”.

 

VINCITORI “CINEMA&SOCIETA'” EDIZIONE 2019

Giuria di CINEMA&SOCIETÀ 2019: Fabio Ferzetti (critico cinematografico); Cristina Priarone (Roma Lazio Film Commission); Niccolò Stazzi (produttore e sceneggiatore); Maura Cosenza (Istituto Luce Cinecittà); Simona Banchi (Officine Pasolini); Stefania Sebasti (Progetti Speciali Regione Lazio) e Vins Gallico (Progetti Scuola ABC).

Primo Premio (LAPTOP DELL INSPIRON con PROGRAMMA DI MONTAGGIO)

al lavoro

LIBERI DI SCEGLIERE

della classe 5 B

del LICEO CALCAGNODORO di RIETI

“per essere riusciti a mescolare la narrazione pop tipica di grandi serie TV come Skam e Sex Education con uno dei film più duri proposti in questa edizione di Cinema&Società – Cosa dirà la gente – riuscendo ad ambientare una storia che sembrava molto lontana in un mondo particolarmente vicino, il nostro”.

 

Secondo Premio (Canon reflex)

al lavoro

UNA QUESTIONE DI FORMALITÀ

delle classi 5 A e 5 B

dell’ISTITUTO MARTINO FILETICO di FERENTINO

“per la scelta nell’indagare la complessità dell’emancipazione femminile attraverso una visione che gioca con gli stereotipi di gender e per la cura tecnica che si nota soprattutto nell’attenzione data alle luci e ai movimenti di macchina”.

 

Terzo Premio (GoPro hero7)

al lavoro

A LUCI SPENTE

delle classi 3A Scientifico, 4A Scientifico e 1A Classico

dell’ISTITUTO PACIFICI E DE MAGISTRIS di SEZZE

 

“per la scrittura estremamente accurata – tecnicamente e formalmente – di una sceneggiatura che rispetta i canoni propri degli sceneggiatori professionisti e per il coraggio di affrontare una storia complessa con un finale che lascia a bocca aperta”.

 

CONDIVIDI