Luoghi Civita di Bagnoregio

Alex Ross apre un archivio digitale di NFT

97
CONDIVIDI

Alex Ross, fumettista e illustratore per Marvel Comics e DC Comics nonché autore di Marvels e Kingdom Comeha firmato un accordo con l’azienda OTOY per creare un archivio digitale di NFT delle sue opere. Gli NFT sono l’ultimo ritrovato in materia di collezionismo digitale: uno strumento che permette al compratore di possedere l’”originale” di un’opera digitale (ne abbiamo parlato più diffusamente qui).

La collezione si chiama Shooting Up the Mainstream e prende il nome dall’omonimo dipinto che Ross realizzò nel 2000 come copertina per The Comics Journal 223, in cui era pubblicata un’intervista all’autore. L’immagine mostra una serie di supereroi volare dentro la vena di un uomo, simulando l’iniezione di una droga. Secondo i responsabili, si tratterebbe della prima operazione di NFT che coinvolge un archivio digitale permanente.

OTOY è una ditta di software che ha varato una piattaforma di blockchain chiamata Render Token (RNDR), nata per sfruttare la tecnologia decentralizzata e abbassare le tempistiche del rendering – il processo di finalizzazione di un’immagine generata al computer che include effetti di luce, definizioni delle superfici, profondità di campo, dispendioso in termini di tempo e di forza di calcolo.

Nell’ambito fumettistico, gli NFT hanno soprattutto lo scopo di valorizzare la produzione di tutti quei disegnatori che, lavorando in digitale, non possiedono originali delle proprie opere. Ross non ha mai lavorato in digitale e i suoi pezzi sono sempre stati molti appetibili nel mercato dei collezionisti. La decisione quindi sembra essere finalizzata non a una monetizzazione delle opere ma a un’entrata secondaria e parallela rispetto a quella delle compravendite di tavole originali.

Il fondatore di OTOY Jules Urbach ha dichiarato in un comunicato stampa che Ross è «uno degli artisti più immaginativi e prolifici in attività, siamo entusiasti di collaborare con lui per creare un archivio dei suoi lavori in ogni forma, dai dipinti alle stampe fino alle esperienze di prossima generazione come la Realtà Aumentata e le opere olografiche».

Per saperne di più Leggi Fumettologica e anche:

CONDIVIDI