ABC Scuole

L’8 maggio a Cinecittà la chiusura, con premiazione, de “La Città incantata”

103
CONDIVIDI

Dopo aver portato gli studenti degli istituti superiori di Roma e del Lazio a scoprire i grandi personaggi del fumetto e dell’animazione con ospiti come Zerocalcare e Sara Pichelli, creatrice del protagonista del film Premio Oscar Spiderman un nuovo universo, la Città Incantata, promossa da Regione Lazio e Roma Capitale, propone un ultimo appuntamento di chiusura l’8 maggio negli spazi di Cinecittà a Roma. Con appuntamento alle ore 9.30 a via Tuscolana 1055 agli Studios.

Con la giornata finale di premiazione, il Progetto Scuola ABC con ente attuatore Zetema – Progetto Cultura diventa ancora una volta occasione per accendere un riflettore sull’arte, la letteratura per immagini e sul nostro patrimonio artistico, con un taglio inedito destinato a solleticare la creatività dei giovani partecipanti.

L’8 maggio, i ragazzi verranno accompagnati a Cinecittà dalle eccellenze italiane del fumetto e dell’animazione, Valerio Schiti, disegnatore Marvel di Iron Man, e da Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio e doppiatore, insieme a Oscar Glioti, scrittore ed esperto di fumetti.

Celeberrima voce di Krusty Il Clown nella serie animata I Simpson e direttore del doppiaggio di Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone, Mawaru Penguindrum e curatore dei dialoghi di Mobile Suit Z Gundam, Fabrizio Mazzotta racconterà ai ragazzi un dietro le quinte originale, entrando nel “cuore” dei personaggi, mentre Valerio Schiti, orgoglio della scuderia dei disegnatori italiani di successo all’estero, parlerà delle sue creazioni tra i quali Guardiani della Galassia e la nuovissima serie Tony Stark: Iron Man che lo vedono a lavoro dal 2018.

Saranno presenti Roberto Cicutto, Presidente di Istituto Luce-Cinecittà, Eleonora Mattia, Presidente commissione istruzione per la Regione Lazio, Francesca Jacobone, presidente di Zètema Progetto Cultura, Giovanna Pugliese, Progetti Speciali Regione Lazio, Lucia Di Cicco, Coordinatore Progetto ABC Arte Bellezza Cultura.

Da gennaio a maggio, La Città Incantata ha aperto agli studenti una finestra sul mondo della produzione artistica per immagini, proponendo incontri con grandi artisti ed esperti, per conoscere i personaggi, le tecniche, i linguaggi e le storie professionali che hanno reso grande l’universo del fumetto, dell’animazione e della street art e per esplorare i grandi temi che ruotano attorno a questo “pianeta” non sempre indagato dai ragazzi.  I focus del 2019 hanno avuto una partecipazione d’eccezione e sono stati: il fumetto, attraverso la mostra di ZeroCalcare, Scavare fossati, nutrire coccodrilli; il cinema d’animazione con un ricordo di Stan Lee, presidente Marvel e creatore di tanti personaggi, e la presentazione del film Premio Oscar Spiderman un nuovo universo in compagnia di Sara Pichelli; la street art, ovvero la città come una gigantesca tela, attraverso un incontro con grandi esperti e una passeggiata nel quartiere Ostiense per ammirare le opere dal vivo.

I protagonisti stati proprio gli studenti con le loro aspirazioni e necessità, i quali – attraverso un percorso didattico vivo e partecipato – hanno avuto l’occasione di sperimentarsi con la creazione di un racconto originale a fumetti o di un’illustrazione sui temi trattati in questi 5 mesi: i migliori lavori verranno premiati in occasione della giornata di chiusura dell’8 maggio a Cinecittà. Seguirà visita guidata agli Studios.

La Città incantata s’ispira all’omonimo Meeting internazionale dei disegnatori che salvano il mondo, una tre giorni ricca di incontri, rassegne, proiezioni e mostre, in cui disegnatori, fumettisti, street artist, storyboarder e protagonisti del cinema d’animazione di livello internazionale incontrano il pubblico in un appuntamento dedicato per raccontare il proprio lavoro.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Lazio con Roma Capitale nell’ambito del POR-FSE Lazio 2014-2020/Asse III – Istruzione e Formazione/Obiettivo Specifico 10.1 e ideata e curata dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, si rivolge alle scuole superiori di Roma e del Lazio.

VINCITORI E MENZIONI “LA CITTA’ INCANTATA” EDIZIONE 2019

Giuria LA CITTÀ INCANTATA 2019: Oscar Glioti (editor); Marco Della Chiara (curatore artistico); Stefania Sebasti (Progetti Speciali Regione Lazio); Costanza Mongini (Zètema Progetto Cultura); Anna Rita Micheli (ex-Presidente ATCL).

Primo Premio (LAPTOP DELL INSPIRON con PROGRAMMA DI GRAFICA)

al lavoro

XXI DEGRADO

della classe 3A

del LICEO ARTISTICO “U. MIDOSSI” di VIGNANELLO

“XXI DEGRADO è un lavoro completo e curato in tutti gli aspetti: dall’originalità del soggetto sviluppato partendo da fonti letterarie e artistiche di rilievo allo studio approfondito dei personaggi, dell’ambientazione e dei singoli elementi narrativi, con un utilizzo sapiente della palette cromatica che concede al lavoro un’estetica originale e accattivante. E con un layout dello storyboard di presentazione del lavoro di livello professionale.”

 

Secondo Premio (Canon reflex)

al lavoro

FUSϟON

della classe 1I

del LICEO ARTISTICO “VIA DI RIPETTA” di ROMA

“FUSϟON è un lavoro dal carattere innovativo tanto nel linguaggio quanto nel tratto grafico accurato. Da segnalare in particolare il gioco di chiaro scuri e la coerenza stilistica. Il soggetto, che parte da una storia attinente alla realtà, ci guida in un futuro con una visione positiva del cambiamento.”

 

Terzo Premio (tavoletta grafica Wacom paper edition)

al lavoro

SIAM SEMPRE QUEGLI ALLEGRI RAGAZZI DI UNA VOLTA

lavoro interclasse

dell’ISTITUTO ROBERTO ROSSELLINI di ROMA

“Siam Sempre Quegli Allegri Ragazzi Di Una Volta è un lavoro ben costruito a livello grafico e di soggetto in cui la storia narrata risulta chiara, lineare ed esaustiva per il lettore. È un’opera il cui disegno grafico è compiuto, cromaticamente selezionato, inserito in un layout accattivante ed equilibrato tra le varie parti del racconto.”

 

Menzione speciale (tavoletta grafica Wacom Intuos M Tavoletta Bluetooth)

al lavoro

MILES, DOTTOR X E LA MUTAZIONE GENETICA

della classe 1M

dell’ISTITUTO LUIGI EINAUDI di ROMA

” Miles, Dottor X e la Mutazione Genetica è un lavoro da cui si evince l’impegno profuso e la capacità di lavorare in squadra nello sviluppo del soggetto e dei personaggi e nella realizzazione dello storyboard e del fumetto stesso.”

CONDIVIDI