Senza categoria

L’ESTATE DELLA REGIONE LAZIO: oltre 300 appuntamenti in tutto il territorio

1487
CONDIVIDI

Prende il via la rassegna di eventi “Estate della Regione Lazio“; non solo un cartellone estivo ma un’idea di fruizione delle città attraverso la presenza della cultura nelle strade e nelle piazze e che ha coinvolto la Regione Lazio e una serie di istituzioni culturali di prestigio come Teatro dell’Opera, Musica per Roma e Atcl, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e, in generale, con il tessuto della cultura e dello spettacolo del Lazio.

Il cartellone, presentato a giugno dal presidente Nicola Zingaretti e dall’assessore alla cultura e politiche giovanili Lidia Ravera, si configura come un calendario unitario di eventi volti a promuovere i territori e ad animare la vita dei quartieri, delle comunità locali, delle città, dei borghi e dei tanti beni culturali e archeologici del Lazio.

Oltre 300 appuntamenti in tutto il territorio. Un calendario bello e ambizioso,  con un’attenzione particolare alle zone più in difficoltà.

Quarant’anni fa Roma parlava al mondo attraverso l’estate romana – parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto:  Renato Nicolini lanciò questa grande sfida e dopo 40 anni la cultura romana o italiana, e in parte addirittura europea, è segnata da questa capacità e intelligente idea di promuovere la cultura nelle strade e nelle piazze. Oggi parte un’esperienza, non solo un cartellone estivo ma un’idea di fruizione delle città attraverso la presenza della cultura nelle strade e nelle piazze”.

Nicolini era un genio perché inventava, era un creativo, perché usava strade diverse dalla via maestra. È molto difficile oggi farlo capire alla politica. Ma lui c’era riuscito. La sua lezione non si può dimenticare – così commenta Lidia Ravera, che prosegue: come quella di usare i monumenti, vedi Massenzio, per fare cultura. Noi, in fondo, stiamo facendo la stessa cosa, portando gli spettacoli nei parchi archeologici, a Tivoli, usiamo come fondali teatrali le meraviglie storiche, architettoniche, monumentali del nostro territorio”.

Per rimanere aggiornato su tutti gli eventi in programma clicca QUI