ABC Scuole

Storia&Società, il cinema fa cortocircuito

739
CONDIVIDI

Il colpo d’occhio nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma è di quell che non si dimenticano: oltre cinquecento ragazzi, seduti sulle comode poltroncine rosse, affollano la mattina che conclude per l’anno accademico 2013-2014 i progetti Cinema&Storia e Cinema&Società. È di sicuro una mattinata delle grandi occasioni e lo si capisce dal’atmosfera, festosa, allegra. L’iniziativa vuole essere anche un Omaggio a Gian Maria Volontè a vent’anni dalla morte. Oggi, però, sullo schermo non scorrono le immagini di grandi film che hanno fatto la storia del cinema italiano, bensì le sequenze dei fotogrammi dei lavori che hanno portato a termine le classi delle scuole che hanno aderito ai Progetti ABC per le scuole e che traggono ispirazione dai film visti, le storie narrate o raccontate dai protagonisti. Un lavoro di sintesi unico e al tempo stesso personale, che mette in luce le caratteristiche individuali e collettive di chi lo ha realizzato e che verranno premiati secondo il severo giudizio di una inappellabile giuria. Ci sono le scuole di Alatri, Ariccia, Colleferro, Formia, Frascati, Frosinone Guidonia, Montecelio, Latina, Nettuno, Palombara Sabina, Rignano Flaminio, Roma e Zagarolo.

 

Ma, soprattutto, ci sono i testimoni degli incontri, i partner delle iniziative, coloro i quali hanno partecipato dando il proprio originale contributo nei tanti incontri che si sono susseguiti da gennaio in poi. Tra questi Nicola Borrelli, il Direttore Cinema del MiBACT, il Ministero dei Beni Artistici e Culturali e del Turismo, Roberto Cicutto e Luciano Sovena per l’Istituto Luce Cinecittà, la regista Giuliana Gamba per le Giornate degli Autori, Giovanna Gravina Volonté, figlia del grande attore Gian Maria, il critico cinematografico Fabio Ferzetti, il regista Giuliano Montaldo, Giovanna Pugliese, coordinatore del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura che promuove i “Progetti per le scuole” nell’ambito di “Fuoriclasse”- Idee e progetti per una scuola protagonista” dell’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università della Regione Lazio, il giornalista e sceneggiatore Andrea Purgatori, gli attori Giulio Scarpati e Pamela Villoresi.