ABCScuole

Un brano contro le mafie: evento finale 23 maggio Casa del Jazz, Roma

209
CONDIVIDI

Un brano contro le mafie: evento finale 23 maggio Casa del Jazz, Roma

Lunedì 23 maggio, in occasione dell’XXIV anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, ed in ricordo della strage di via D’Amelio in cui persero la vita Paolo Borsellino, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, tante piazze italiane, a partire da Palermo, si riempiranno dell’energia e della voglia di cambiamento di migliaia di studenti che uniranno al ricordo delle vittime innocenti di mafia l’impegno per la legalità e la cittadinanza responsabile. Tante iniziative dal titolo “Palermo chiama Italia”, coordinate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione Giovanni Falcone sotto il Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Senato.

 

La Regione Lazio partecipa a questa giornata di impegno di lotta alle mafie promuovendo per  lunedì 23 maggio dalle ore 10 un concerto musicale al parco della Casa del Jazz di viale di Porta Ardeatina 55 a Roma. Al concerto si esibiranno i dieci gruppi finalisti del concorso rivolto alle scuole del Lazio “Un Brano contro le mafie” promosso dall’Osservatorio Sicurezza e Legalità in collaborazione con il Progetto ABC Arte Bellezza Cultura e Lazio Innova.

 

Al concorso hanno partecipato con un loro brano inedito 85 Istituti scolastici del Lazio. Alla fine del concerto verranno proclamati i due gruppi vincitori del concorso di cui uno per gli istituti comprensivi e uno per gli istituti superiori. Oltre ai gruppi musicali studenteschi si esibiranno sul palco tra gli altri Stefano Di Battista, Andrea Rea e Nicky Nicolai, Tommaso Zanello detto”Er Piotta”, Enzo Pietropaoli e Adriano Viterbini, Luca Barbarossa. La manifestazione sarà presentata dal giornalista Giuliano Giubilei e dall’attrice Michela Andreozzi. Interverranno il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il Presidente dell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza, Gianpiero Cioffredi. Inoltre esponenti della Magistratura e delle Forze di Polizia di Roma porteranno il loro saluto ai 2.500 studenti e ai loro insegnanti, che arriveranno alla Casa del Jazz da tutte le province del Lazio. Durante tutta la manifestazione sarà visitabile  la mostra “ L’Eredità di Falcone e Borsellino”.