Luoghi Rieti e il Cammino di Francesco

“Pier Paolo!” Al via i laboratori di Giorgio Barberio Corsetti

676
CONDIVIDI

Sono iniziati il 25 luglio i laboratori per la preparazione della partita di calcio che si giocherà il 12 settembre allo Stadio del Rugby Fassini a Rieti, con inizio alle ore 20,30. Avranno durate variabili e verteranno sul lavoro per attori con diverse sessioni e diversi livelli di partecipazione, e sul lavoro drammaturgico che avrà lo scopo di mettere insieme le parti da recitare dello spettacolo. I laboratori saranno condotti da Giorgio Barberio Corsetti, Roberto Rustioni, Fabio Cherstich e Roberto Aldorasi.
Ai laboratori sarà affiancato un incontro aperto al pubblico con esperti dell’opera pasoliniana (cinema, poesia, teatro, narrativa), i quali condurranno anche una sessione di lavoro con i partecipanti ai laboratori, in particolare coloro che si dedicheranno all’esercizio drammaturgico.

L’evento finale sarà una vera partita di calcio con interruzioni create apposta , come incidenti in campo o nelle gradinate, giocatori a terra, zuffe tra giocatori o tra il pubblico, tra parenti dei giocatori o tifosi dei due schieramenti, invasioni, dispute, danze collettive, musica (bande, cori)… trasformeranno  l’agonismo in un grande affresco sulla collettività e la lotta per l esistenza. Ogni disputa si trasformerà in un momento poetico. La realizzazione di questo evento prevede un lungo soggiorno in loco, la partecipazione attiva di tutte le associazioni disponibili, e una serie di laboratori per preparare e mettere insieme il lavoro.

Il bacino cui si rivolge il progetto è vario e si può distinguere su tre livelli: alcuni attori professionisti che condurranno “il gioco” dello spettacolo finale; alcuni allievi attori che parteciperanno attivamente a tutta la parte laboratoriale per poi prendere parte allo spettacolo; e infine ad una fascia di non professionisti di età molto variate: da giovani interessati allo spettacolo, a giovani sportivi che dovranno poi condurre il vero gioco della partita, a persone più anziane che popoleranno gli spalti del campo e saranno parte attiva dei momenti drammatizzati della partita/spettacolo. Tutti costoro dovranno prendere parte ai laboratori in modo che possano acquisire gli strumenti per partecipare attivamente allo spettacolo.

L’evento finale sarà una vera partita di calcio con interruzioni create apposta , come incidenti in campo o nelle gradinate, giocatori a terra, zuffe tra giocatori o tra il pubblico, tra parenti dei giocatori o tifosi dei due schieramenti, invasioni, dispute, danze collettive, musica (bande, cori)… trasformeranno  l’agonismo in un grande affresco sulla collettività e la lotta per l esistenza. Ogni disputa si trasformerà in un momento poetico. La realizzazione di questo evento prevede un lungo soggiorno in loco, la partecipazione attiva di tutte le associazioni disponibili, e una serie di laboratori per preparare e mettere insieme il lavoro. Questo il cronoprogramma:

Luglio / prima settimana agosto: inizio laboratori e incontri
– 5 settimane di laboratori (alternando recitazione e drammaturgia):

LAB NON PROFESSIONISTI (giovani sportivi, terza età…) dal 15 al 27 luglio (4 ore al giorno);

LAB ALLIEVI ATTORI dal 15 al 27 luglio (6 ore al giorno);

LAB DRAMMATURGIA dal 15 al 27 luglio (6 ore);

LAB MESSINSCENA (con allievi e drammaturghi) dal 24 al 27 luglio (Giorgio Barberio Corsetti, 7 ore);

21   agosto / 11 settembre realizzazione spettacolo

prove dello spettacolo

12 settembre

DEBUTTO PARTITA/SPETTACOLO: Ore 20.30 a Rieti allo Stadio Fassini di Rieti.

L ‘evento sarà una partita di calcio tra due squadre che si svolgerà come un vero incontro con la partecipazione di un vero pubblico, ma con una serie di momenti sul campo e tra il pubblico “preparati” che permetteranno di drammatizzare l’evento sportivo. Sarà al tempo stesso una partita di calcio ed un grande spettacolo corale dedicato a Pier Paolo Pasolini. Traendo ispirazione proprio dalla sua modalità di lavoro, e quindi facendo agire anche non professionisti, si tenterà di raccontare un personaggio straordinario, precursore del nostro tempo, poeta infinito, visionario e acuto osservatore del presente. Il corpo drammaturgico della partita/spettacolo sarà una fusione di brani e poesie e frammenti delle opere teatrali dell’autore friulano con inserti biografici della vita dello stesso autore.

– See more at: http://www.progettoabc.it/page/news/id/129/t/pier-paolo-al-via-laboratori-di/#sthash.X80NtbIE.dpuf