ABC Scuole

“Il Bene e il Male. Moravia, Calvino, Sciascia”. Classi e allievi che hanno vinto

942
CONDIVIDI

La giuria del progetto IL BENE E IL MALE – composta da Steve Della Casa (regista, autore e conduttore radiofonico); Vins Gallico (scrittore); Nour Shems Melehi (Associazione Fondo Alberto Moravia); Herbert Simone Paragnani (sceneggiatore e regista); Lorenzo Pavolini (scrittore e autore radiofonico); Cristina Priarone (Direttore Generale Roma Lazio Film Commission) e  Giovanna Pugliese (coordinatore Progetto ABC)  – dopo attenta valutazione dei contributi pervenuti ha deliberato di assegnare  le seguenti menzioni e premi.

 

Menzione speciale IL BENE E IL MALE 2015

 

al dossier PERCEZIONI D’INCOMPLETEZZA E D’ONNIPOTENZA della 5°G dell’Istituto Tecnico Enrico Fermi di Frascati “per la varietà di spunti e per le testimonianze che fotografano la percezione di una generazione e le conquiste della crescita”.

 

Menzione speciale IL BENE E IL MALE 2015

 

alla composizione musicale LA LINEA SOTTILE liberamente ispirata ad alcune colonne sonore di Ilaria Guadagno della 5°A del Liceo Scientifico e Linguistico dell’Ettore Majorana di Roma “per il brillante uso di un linguaggio astratto scelto per raccontare le sfumature emotive”.

 

Terzo Premio IL BENE E IL MALE 2015

al video PICCOLI PUNTI DI VISTA della 4°F del Liceo Scientifico Francesco Severi di Frosinone “per la freschezza dei pareri raccolti e per la spontaneità degli stessi, con l’eccezione dell’epilogo affidato alla saggezza di un’anziana”.

 

Vince Telecamera digitale HD

 

Secondo Premio IL BENE E IL MALE 2015

 

al racconto L’AMORE PER GIOCO di Davide Quaranta; Marina Pirelli; Francesco Tammone; Luca Salvato; Andrea Mancini; Antonio Eduard Cioata della 4°B Informatica dell’Istituto Tecnico “Luigi Trafelli” di Nettuno “per l’incipit luminoso e la l’armonia della realizzazione di gruppo che corrisponde all’impianto di personaggi”.

 

Vince Computer portatile 15 pollici

 

Primo Premio IL BENE E IL MALE 2015

 

al video L’ULTIMA SPERANZA della 5°D del Liceo Scientifico e Linguistico “Ettore Majorana” di Roma “per una messa in scena che, con una metafora diretta ma ben gestita, si avvale di inquadrature potenti riuscendo a trasmettere emozione all’interno di una retorica civile, per l’espressività dei ragazzi e la realizzazione tecnica di alto livello, eccezion fatta per alcune sbavature audio”.

 

Vince una telecamera GOPRO HERO 4