ABC Scuole

Signore&Signori, vizi privati e pubbliche virtù

956
CONDIVIDI

Quando il film di Pietro Germi arrivò nelle sale cinematografiche nel 1965 fece grande scalpore. Signore&Signori è una satira feroce sull’ipocrisia della provincia italiana nella stagione del boom economico che racconta, dalla prospettiva di una piccola città, una realtà che riguarda l’intero paese, costruita come un romanzo corale articolato in un trittico di storie che coinvolgono lo stesso gruppo di personaggi. Il film è ambientato nella città veneta di Treviso.

Trecento studenti di licei e scuole superiori di Roma, Colleferro, Fiumicino, Fondi, Latina, Frascati, Rignano Flaminio, assistono ala proiezione al Cinema Quattro Fontane di Roma e ne discutono con il professor Paolo Crepet, psichiatra, sociologo e scrittore di saggi e romanzi, e con Luciano Sovena dell’Istituto Luce Cinecittà dopo il saluto di Cristian Carrara, Vice-Presidente della Commissione cultura della Regione Lazio.